Come Chiedere il CIN
Codice Identificativo Nazionale

Il Codice Nazionale per Strutture Alberghiere, Extralberghiere e Locazioni Turistiche

Cos’è il CIN?

Il CIN, acronimo di Codice Identificativo Nazionale,  è un codice introdotto con il Decreto Anticipi (D.L. 145/2023), che deve essere attribuito a tutte le strutture ricettive e le locazioni brevi turistiche.

La normativa prevede che, una volta ottenuto il CIN, le strutture ottemperino principalmente 2 obblighi:

  • Esporre il Codice all’esterno dello stabile in cui si trova la struttura;
  • Pubblicare il Codice in tutti gli annunci.

Allo stesso obbligo sono soggetti i portali di intermediazione, che dovranno quindi richiedere sempre il CIN per poter pubblicare un annuncio relativo ad una struttura.

Il CIN può essere richiesto tramite la BDSR istituita dal Ministero del Turismo, ossia la Banca Dati delle Strutture Ricettive.

Al momento possono richiedere il CIN, i titolari ed i gestori di strutture ubicate in Puglia, Veneto, Abruzzo, Calabria, Marche e Lombardia.

Cos'è la BDSR?

La BDSR (Banca Dati Strutture Ricettive) è un portale, approntato dal Ministero, in cui confluiranno i dati relativi a tutte le strutture ricettive ed alle locazioni turistiche esistenti sul territorio italiano.

In questo modo, si mira a censire in maniera puntuale e precisa la consistenza dell’offerta turistica italiana, facendo emergere eventuali situazioni di abusivismo e facilitando le operazioni di controllo da parte delle Autorità.

Chi deve richiedere il CIN?

  • Locazioni per finalità turistiche
  • Locazioni brevi (art. 4 D.L. 50/2017)
  • Strutture turistico-ricettive Alberghiere
  • Strutture turistico-ricettive Extralberghiere

Il CIN è già obbligatorio e pienamente operativo?

Qual è la data di effettiva applicazione della disciplina nazionale sul CIN?

Come Chiedere il CIN - Codice Identificativo Nazionale?

Nelle Regioni in cui è già stata avviata la fase sperimentale, è possibile richiedere il CIN tramite la Banca Dati Nazionale delle Strutture Ricettive (BDSR), accedendo alla piattaforma bdsr.ministeroturismo.gov.it

Per accedere alla piattaforma ed effettuare la richiesta, è necessario essere muniti di SPID o CIE funzionanti.

Al titolare/gestore, sarà richiesto di verificare la compilazione di vari campi, relativi ai dati catastali degli immobili adibiti a strutture ricettive/locazioni turistiche, nonché ad eventuali codici ATECO con cui viene svolta l’attività.

Una volta effettuata la richiesta, il richiedente riceverà conferma del buon esito della pratica tramite la produzione di una ricevuta riportante il CIN, un codice alfanumerico generato dalla Banca Dati.

Richiedi il CIN con ABBAV - Prenota un Appuntamento

Il nostro staff è a disposizione per supportare gli host nella pratica di richiesta del codice.
Prenota qui sotto il tuo appuntamento.
Offriamo un servizio completo, gestendo l’intero processo per garantire una corretta e tempestiva acquisizione del CIN, al fine della corretta pubblicazione ed esposizione del medesimo.

Costo:

  • € 20,00 da 1 a fino a max 3 appartamenti;
  • Ogni 3 appartamenti ulteriori: + € 20,00 (è necessario prenotare più slot consecutivi da 30min nel calendario qui a fianco).

FAQ - Domande Frequenti

Richiesta Appuntamento

Richiedi un appuntamento - telefonico o in presenza - ad ABBAV, compilando questo modulo

Bando regionale strutture Ricettive

19 febbraio 2024 - ore 16:40 - Webinar Gratuito